Pizzo a imprenditore di Enna, 6 arresti

Imponevano il pagamento del pizzo a un imprenditore che sta effettuando i lavori di posa della fibra ottica. La squadra mobile di Enna, in collaborazione con quella di Catania, ha arrestato sei persone nell'ambito dell'operazione denominata Capolinea. Gli arrestati sono Calogero Giuseppe Balsamo, detto "Pippo Balsamo", 68 anni di Catania; Salvatore La Delia, 67 anni, di Enna; Eduardo Mazza, 46 anni, di Enna, Antonio Salvatore Medda, 44 anni, nato ad Enna, residente a Catania; Angelo Tomaselli, 52 anni, di Catania; Antonio Privitelli, 34 anni, nato a Caltagirone, residente a Nicolosi. Si tratta di esponenti della famiglia mafiosa di Enna e dei clan catanesi Santapaola-Ercolano e Cappello-Bonaccorsi, che avrebbero imposto il pagamento del pizzo a un imprenditore ennese che svolgeva lavori nel Siracusano e Catanese e in alcuni quartieri del capoluogo etneo. L'anello di congiunzione tra le famiglie di Enna e Catania sarebbe stato La Delia, già condannato per mafia, che era stato assunto dall'imprenditore vittima.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Questure Polizia di Stato
  2. Questure Polizia di Stato
  3. Questure Polizia di Stato
  4. Sicilia Reporter
  5. Sicilia Reporter

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Mazzarino

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...